Abbiamo  a disposizione diverse modalità di cottura quando parliamo di barbecue,alcune ci impegneranno per pochi minuti,altre per qualche ora e alcune addirittura tutta la notte o più.ogniuna ci porterà  a traguardi diversi,nessuna è meglio di un’altra,ma ogni alimento che andremo a cuocere darà il meglio di se se cotto nella maniera ottimale.vediamo insieme le 3 possibilità che abbiamo e impariamo a capire come sfruttale per il nostro obbiettivo:rendere ogni cottura su brace un’esperienza unica.

low and slow (L&S abbreviato)

letteralmente “basso e lento”,ovvero basse temperature  e tempi lunghi(da 80 a 120 gradi centigradi)per questa cottura indiretta possiamo utilizzare un kettle ma l’ideale sarebbe uno smoker,dovremo tassativamente utilizzare il coperchio.se decidiamo di utilizzare questa tecnica stiamo facendo barbecue in purezza in vero stile americano.A questo tipo di cottura  fatta per grossi pezzi di  carne come la spalla di maiale o la punta di petto di manzo  si abbina l’affumicatura.(che tratteremo in un articolo apposito dato che è un concetto abbastanza articolato)questa è la tecnica più difficile e ricca di insidie ma una volta acquisita ci permetterà di trasformare grossi pezzi di carne duri e ricchi di collagene in morbidi e succosi capolavori culinariari,Armiamoci di pazienza perché per fare bbq ci vorranno dalle 6h per piccoli tagli di carne come le ribs a 12-24h di cottura per tagli più ostici,uno su tutti il brisket.la completa padronanza del  L&S è l’obbiettivo finale di ogni pitmaster.

 

roasting

la temperatura di esercizio di questa tecnica varia dai 120 ai 200 gradi,anche in questo caso sarà una cottura indiretta fatta con il nostro kettle e utilizzando il coperchio.questa tecnica è ideale per tagli di carne piccoli,come  arista di maiale,pancetta,carré di agnello o il pesce.questo tipo di cottura ci impegnerà 5 ore al massimo.

 

grilling

questo tipo di cottura si divide in direct grilling (cottura diretta) o indirect grilling (cottura indiretta) ha una temperatura di esercizio che và dai 200 gradi in su.è sicuramente il tipo di cottura più diffusa ed è ideale per piccoli pezzi di carne  che posizioneremo direttamente sopra le braci per una cottura diretta e senza utilizzare il coperchio se lo riterremo opportuno ,spesso i cibi cotti con questa tecnica sono pronti in 10-15 minuti  come ad esempio gli hamburger. questo tipo di cottura si divide in direct grilling (cottura diretta) o indirect grilling (cottura indiretta)